window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-VLM0DV8D8K');
News2020-11-11T10:28:41+01:00

Aggiornamenti e comunicati

Analisi mese luglio

10 Agosto 2021|

La performance complessiva per il mese di luglio è stata positiva per gl’indici dei mercati sviluppati, con una maggiore volatilità nella seconda metà del mese. L’incertezza riscontrata è da ricercare nei seguenti fattori: Il ritorno dei timori per la diffusione della variante Delta in molti paesi. Le pressioni su inflazione a causa della mancanza di manodopera, chip, legname e altri materiali. La radicale revisione di regolamentazione da parte del Governo cinese nei confronti di diversi settori quali le piattaforme internet, educazione e settore immobiliare. L’evoluzione della pandemia COVID-19 resta probabilmente la preoccupazione maggiore; bisogna però essere consapevoli che l’evolversi di [...]

Analisi mese Giugno

6 Luglio 2021|

Con il mese di giugno si è chiuso il primo semestre del 2021. In questo secondo trimestre, i titoli azionari hanno vissuto un buon momento e questo dovuto principalmente al fatto che le campagne vaccinali hanno continuato ad accelerare nella maggior parte delle economie sviluppate, specialmente in Europa che sta recuperando terreno rispetto a Regno Unito e Stati Uniti. Questo ha portato i governi ad intraprendere allentamenti alle restrizioni legate al Covid 19 e di conseguenza i livelli di attività sono aumentati. Ne consegue che i dati economici degl’ultimi 3 mesi sono stati generalmente molto buoni, specialmente negli Stati Uniti, [...]

Analisi mese Maggio

17 Giugno 2021|

Maggio è stato un mese segnato dalle preoccupazioni legate ad un possibile aumento dell'inflazione e alle implicazioni sulla politica della Federal Reserve. Tuttavia la fiducia è cresciuta grazie specialmente alle indicazioni che la banca centrale avrebbe mantenuto la rotta intrapresa. I principali indici azionari hanno segnato un rialzo mentre i rendimenti obbligazionari sono rimati stabili. La volatilità, presente all’inizio del mese, è andata a diminuire. I mercati hanno iniziato a recuperare quando le preoccupazioni per l’inflazione si sono attenuate e le aspettative sono tornate a livelli 2020 pre-pandemia. L’indice americano SP500 ha guadagnato leggermente terreno chiudendo il mese con un [...]

Analisi mese Aprile

7 Maggio 2021|

Aprile è passato in rassegna come un mese positivo per i mercati finanziari. A stimolare i rialzi degl’indici azionari sono state le buone prospettive congiunturali. La migliore gestione della pandemia, con una tendenza globale volta alla riapertura delle attività, porterà ad una crescita dell’economia mondiale in generale. I risultati trimestrali finora pubblicati ne sono la dimostrazione, con aziende che hanno beneficiato di un notevole aumento del fatturato e degl’utili. Con uno scenario macroeconomico in rafforzamento e gli utili aziendali in crescita è probabile che il trend ottimista prosegua anche nei prossimi mesi. Come sempre però, quando il sentiment è generalmente [...]

Analisi mese marzo

6 Aprile 2021|

Il rialzo dei rendimenti dei titoli obbligazionari americani a lungo termine è proseguito anche per il mese di marzo, con il treasury a 10 anni che è salito attorno all’1.75%, in avvicinamento alla soglia d’osservazione del 2% fissata dalla FED. Quest’ultima, durante la riunione di marzo, ha mantenuto la sua posizione confermando la politica monetaria e mantenendo invariati i tassi di riferimento. Questo movimento si è protratto anche sui rendimenti governativi europei e svizzeri anche se in maniera meno marcata. I motivi della tendenza al rialzo dei rendimenti obbligazionari in dollari sono legati alla prospettiva di un miglioramento dei dati [...]

Analisi mese febbraio

5 Marzo 2021|

Le dinamiche di mercato del mese di febbraio sono state segnate da una forte volatilità registrata soprattutto nell’ultima settimana di contrattazione, che ha bruciato buona parte del rendimento mensile. Il tutto a causa dalla prospettiva di una crescita più veloce del previsto dell’inflazione. Questa aspettativa ha aumentato il timore degli investitori che le banche centrali dovranno inasprire prima di quanto preventivato le misure di politica monetaria, il che ha portato un forte sell off sui titoli di stato e l'aumento del rendimento del Tesoro americano a 10 anni. Negli Stati Uniti, dove l’economia è in ripresa, il tasso d’inflazione [...]

Torna in cima