window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-VLM0DV8D8K');
News2020-11-11T10:28:41+01:00

Aggiornamenti e comunicati

Analisi mese Giugno 2022

8 Luglio 2022|

Gli elementi di preoccupazione che hanno gravato sui mercati nel corso del primo semestre sono risultati ben evidenti a giugno. Il tentativo di stabilizzazione dell’andamento dei mercati riscontrato nel mese di maggio non ha avuto seguito ed è stato accompagnato da una nuova fase ribassista che ha portato gli indici americani a toccare nuovi minimi. Sul fronte europeo si sono registrate perdite attorno al 10% che rimangono però ancora sopra i minimi registrati a marzo. Questa correzione è da imputare principalmente alle politiche monetarie più restrittive messe in campo dalle principali Banche Centrali per combattere il continuo aumento dell’inflazione. Il [...]

Analisi mese Maggio 2022

5 Maggio 2022|

Un mese ancora inevitabilmente complesso per i mercati finanziari con l’inflazione e tutte le sue cause (pandemia, guerra, sanzioni, aumento costo materie prime, etc…) a farla da padrone. Il rimedio messo in atto dalle principali Banche Centrali, rialzo dei tassi d’interesse e tapering, sta sortendo effetti negativi in quanto fastidioso per consumatori e imprese e quindi potenzialmente penalizzante per le dinamiche di crescita economica. Il netto aumento dell’inflazione ha indotto le principali Banche Centrali ad attuare delle politiche monetarie più restrittive. La Banca Centrale Americana (FED) ha alzato di mezzo punto percentuale i tassi di interesse portandoli in un intervallo [...]

Analisi mese Febbraio 2022

6 Marzo 2022|

Alla fine del mese, i mercati finanziari sono stati fortemente colpiti dallo scoppio della guerra in Ucraina. Se il mese di gennaio è stato negativo a causa delle politiche monetarie più restrittive, il mese di febbraio ha subito l’impatto dell’invasione russa dell’Ucraina e tutti gli indici hanno chiuso negativamente. I mercati finanziari, spaventati da questo evento, hanno iniziato a fare i conti con le sanzioni inflitte all’invasore. Il rincaro delle materie prime e i nuovi colli di bottiglia per l’approvvigionamento sono una seria minaccia alla ripresa economica mondiale, tutto questo proprio quando si stava uscendo da due anni di COVID [...]

Analisi mese gennaio 2022

10 Febbraio 2022|

Nel primo mese dell’anno abbiamo assistito ad un ondata di vendite su tutte le piazze borsistiche globali, con cali sostanziali sia per il mercato azionario che quello obbligazionario. Le prospettive di politiche monetarie più restrittive, le incertezze geopolitiche e le valutazioni elevate hanno spinto gli investitori a effettuare prese di profitto su una parte degl’utili registrati nell’ultimo anno. Questa volatilità ha portato il verificarsi di perdite che hanno superato i livelli osservati durante le fasi più difficili della recente storia dei mercati finanziari. Andiamo ad analizzare i motivi di tale nervosismo. Preoccupazione relativa al rialzo dei tassi d’interesse: solo [...]

Autorizzazione FINMA

12 Gennaio 2022|

Stelinvest SA è orgogliosa di comunicare l’ottenimento dell’autorizzazione per la prestazione di servizi quale gestore patrimoniale da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). È un riconoscimento che valorizza il nostro operato e che ci pone fra le prime società svizzere di consulenza finanziaria ad aver ottenuto questa importante certificazione.

Analisi mese dicembre 2021

12 Gennaio 2022|

Il mese di dicembre ha visto un generale rialzo dei mercati azionari, nonostante le notizie ancora negative sul fronte sanitario e i segnali dell’approssimarsi della fine delle politiche monetarie accomodanti. La ripresa post-coronavirus continua, nonostante il calo della dinamica. Pertanto, nella riunione di dicembre, la Banca centrale statunitense (FED) ha deciso, come previsto, di ridurre più velocemente gli acquisti di obbligazioni, non più di USD 15 ma di USD 30 miliardi al mese. Inoltre, per il prossimo anno, i si prospettano fino a tre aumenti dei tassi. Per il 2023 si punta ora a un livello dei tassi dell'1.6%. I [...]

Torna in cima